Istitutional Site
HOME BLOG .. NUMERI DI EMERGENZA CONTATTI MAPPA DEL COMUNE GALLERIE FOTOGRAFICHE LINK UTILI MAPPA DEL SITO PAGINA IN VERSIONE DA STAMPA
Cenni storici
..
Al centro del paese si può visitare l'oratorio di Santa Maria, iscritto quale monumento nazionale. E' l'edificio più antico di Bedano, costruito tra il 1365 e il 1367. All'interno si trovano frammenti di affreschi del XV secolo. Altro monumento importante è l'oratorio di San Rocco, edificato nel 1570.
A Bedano si trova pure la sede della casa anziani Stella Maris, edificata dal consorzio di 7 comuni del Vedeggio.
Risale all'anno 793 il primo documento in cui si cita la località di Bedano: "Vualterem (…) de Vico Bedani". Dall'VIII al XV secolo incontriamo padroni nobili che possiedono beni sul territorio di Bedano. Il 9 novembre 1367 i fratelli comaschi Turcolo ed Antoniolo de Fontanella fanno costruire la chiesuola di Santa Maria e provvedono alla sua dotazione, assegnandole redditi da percepirsi su case e terre e masserie della regione. Dall'inizio del XVI secolo le terre delle Valli di Lugano saranno governate dagli Svizzeri.

Risalgono a questo periodo, e prima ancora, le interminabili dispute tra la comunità di Bedano e quella di Arosio, Gravesano e Torricella a proposito di confini di pascoli, di maggenghi e di alpi; nell'Archivio storico Cantonale sono conservati ben 25 documenti, il primo risalente al 1431, che parlano delle liti tra le comunità, senza dimenticare le leggende sorte sul tema. Sta di fatto che, pezzo per pezzo, tra liti, furti di bestiame, sentenze, la gente di Bedano si è trovata con un territorio dalla forma tra le più strane senza alpe, pascoli e faggeto. Il secolo XVI si contraddistingue per la costruzione dell'oratorio di San Rocco, attorno al 1570.

Ma il fatto più rilevante di questo secolo è sicuramente la nascita il 20 aprile 1563 di Nicolò Rusca, sacerdote a Sessa e arciprete a Sondrio dal 1591, sequestrato dai protestanti grigionesi, condotto a Thusis, processato e morto sotto tortura il 4 settembre 1627. Un altro bedanese illustre nasce il 24 luglio 1743, Giocondo Albertolli, architetto, professore all'accademia di Brera, morto a Milano il 15 novembre 1839.

La fine del XVIII secolo è contrassegnata anche per Bedano dalle vicende politiche e militari legate alla rivoluzione francese. Dal 15 settembre 1799 e per una decina di giorni i villaggi della valle del Vedeggio dovettero sopportare il passaggio dell'armata Russa del generale Suworow. " Nel 1709, Bedano contava 200 persone; cento anni dopo, nel 1809, 137; nel 1850, 266; nel 1900, 481. Il XIX secolo è caratterizzato da una forte migrazione.

Il 2 dicembre 1888 si tenne la prima assemblea per la creazione di una società cooperativa per la costruzione e l'esercizio di un caseificio sociale che entrava in funzione nel 1890.

Nel XX secolo Bedano segue l'evoluzione che ha caratterizzato tutta la regione ticinese. La popolazione passa da 481 persone del 1900 a 900 nel 1990, a 1524 nel 2011.




Fonte: Giorgio Tognola, Momenti di storia di Bedano, Bedano 2003
© Comune di Bedano - www.bedano.ch – Credits

Aggiornamento pagina: 13.04.2012
Visualizzazione: RegolareStampa